Espansione della coscienzaI Raggi Tonali sono musiche originali, composte ed eseguite da Darshana in stati espansi di coscienza, in compenetrazione con gli Elohim di Luce-Melkisedek Sempre Veniente, con la vibrazione di EOS-Energia Olografica Sistemica, che generano “riparazione” della memoria cellulare e conducono l’ascoltatore in stati meditativi catartici di non-mente e ad elevati stati di “Presenza” sovramentale, evocando la Luce radiosa dello spazio omnipervadente e illimitato.

I brani composti contengono vibrazioni ricche di armonici che non seguono una melodia, quanto delle “tonalità” che mutano continuamente in un avvicendarsi avvincente di sequenze sonore, armonici anche complessi  che hanno lo scopo di portare l’ascoltatore in un’attenzione consapevole che genera stati di non-mente, quegli stati definiti della Mente Pura.

L’immersione totale nelle sequenze sonore dei brani dei Raggi Tonali è necessaria. Richiede il silenzio e il raccoglimento di un atto meditativo.

Ogni minimo atto della mente- pensiero, giudizio- allontana dallo scopo dell’ascolto, che può risultare anche “fastidioso” se ci si stacca dalla totale immersione nel suono stesso.

Come dire che bisogna divenire il suono più che ascoltarlo.

E’ consigliato farsi “sorprendere” dalla cascata di sonorità a volte impercettibili, a volte invece dirompenti, secondo uno schema inafferrabile che solo per pochi istanti può far intravedere una melodia che però subito svanisce, come un susseguirsi di “nuvole trasportate dal vento”.

La mente a fatica cercherà delle immagini da abbinare al suono, come accade normalmente ad esempio nell’ascolto della musica classica.

L’ascolto dei brani dei Raggi Tonali sono una immersione in suoni vibrazionali che favoriscono lo stato di non-mente, di sincronicità e attivazione del Terzo Occhio  e quindi di sincronicità e attuazione nella vita quotidiana, attivando le potenzialità della Coscienza Suvramentale.

 Il linguaggio molecolare che è risuonante con la doppia elica del DNA  è un ponte, un canale d’intermediazione dell’Anima tra la Forma e la Non-forma, che organizza olograficamente la diversità infinita sia del suono udibile che  della luce visibile nella immensa sinfonia della creazione. Sappiamo che molto del nostro DNA e della nostra capacità cerebrale è dormiente o non utilizzata pienamente. Le frequenze sonore dei Raggi Tonali hanno una vibrazione che tocca gli stati di coscienza con un potenziale per l’attivazione genetica e la liberazione dalle sovrastrutture della mente. Ogni cellula nel sistema umano si rigenera ogni 3-7 anni, ed è attraverso questa alchimia della rigenerazione cellulare che  deteniamo il potere dell’auto-creazione. Il suono in genere, e qui con i Raggi Tonali, la coerenza cardiaca e il pensiero supercosciente vengono gradualmente convogliati nell’intelligenza cellulare del corpo. Sono così ricreate nuove cellule in armonia e allineamento “ oltre” il visibile , elevando a livello supercosciente  il “livello di base” della  coscienza  e lo spazio interiore,divenendo più consapevoli della densità del mondo esteriore con una maggiore capacità di affidarsi ai mondi interiori che si liberano e si espandono nel silenzio della realtà della Sorgente-Cellula Madre.

I nostri organi sono fluttuanti come sono fluttuanti le nostre emozioni, l’apparato scheletrico è fluttuante, se fosse rigido noi ci spezzeremmo come bamboline di ceramica al primo movimento, le ossa non si appoggiano su niente sono impalcatura fluttuante attorno al quale è stato costruito il tempio:  i muscoli, i tessuti,  gli organi, le caverne dei polmoni, il centro – il salotto – è il nostro cuore, là dove sostiamo in compagnia degli altri, è la stanza buona della casa dove conserviamo tutti i ricordi, mettiamo le foto dove accogliamo gli amici … è tutto in costante movimento e allora la ricerca è “abbandonati al suono! Fatti suonare dal suono! Quanto più stai nel suono più la mente non c’è!” by Darshana

 ………………………………………………………………….

RAGGI TONALI – Musica eseguita in compenetrazione con gli Elohim di Luce-Melkisedek Sempre Veniente

Meditazione sonora  di apertura del terzo occhio e dei centri energetici superiori

Oltre la dualità della mente per la Realizzazione del Sé.

 Emisferi sincronici – Viaggio nella 5° dimensione

Vai all’Acquisto

 Testimonianze

La prima volta l’avevi fatta sentire al seminario sui  talenti e l’avevo percepita piuttosto rigida, ne avevamo già parlato, la seconda volta che è stata nell’ultimo incontro del seminario l’ho sentita molto morbida, quindi  proprio l’opposto. Oggi è arrivata con delle frequenze ancora totalmente diverse, mentre ascoltavo mi giungeva una sensazione: “gocce di Luce dall’Universo all’Universo ” e a un certo punto c’erano una miriade di fasci di Luce con immagini tipo quelle immagini che fotografava Masaru Emoto delle gocce d’acqua, poi   all’improvviso è arrivato il simbolo di EOS e ha cominciato a vorticare  parecchio perché il mio corpo fisico era fermo  ma dentro tutti i corpi sottili cominciavano a vorticare come un tornado, quindi arrivavano da sotto, da sopra, dappertutto ed erano un continuo girare mentre arrivavano questi fasci e continuava a ripetersi “gocce di Luce dall’Universo, gocce di Luce all’Universo”… è come se avessi percepito che ti apriva delle memorie … quindi è proprio in relazione a come tu ti poni rispetto all’ascolto…” Gianni M.