Esistenza Primigenia

//Esistenza Primigenia

Esistenza Primigenia

La Fonte Primordiale, l’Esistenza Primigenia, l’Uno, il Tutto, sono rappresentabili come una grande Luce, un Sole irradiante la sua magnificenza.

In sè hanno gli aspetti di ciò che nei Veda viene indicato come Sat Chit Ananda= Esistenza Coscienza Beatitudine.

Nel nostro Sole, la stella che ci tiene in vita, le culture antiche hanno identificato la Luce come Coscienza, mediazione dello Spirito Esistenza Beatitudine.

Il sigillo di Luce, lo Spirito Santo-Manu

Lo Spirito Santo è Entità-Dio e coesiste fin dal Principio.

Lo spirito può essere definito come il primo stadio della materia. 

ll nostro Sole è un aspetto della Grande Luce ed è collegato a tutti i Soli dei Multiversi. come un mandala sacro, un frattale di eterna bellezza, il Cuore di ogni sistema cosciente, i cui codici di luce sono perfettamente percettibili dalle nostre Ghiandola Pineale e Pituitaria, le due centraline trasmutatrici che ci collegano ai sistemi delle Leggi Universali e al mistero delle Leggi Cosmiche.

©Darshana degli Elohim di Luce-Stella del Melkisedek

Approfondimenti:

Da Regolo s’irradia il Mistero della Legge

— Con quale intensità deve il discepolo realizzare il potere della percezione e capire che una sola è la legge che governa il Cosmo intero: la Volontà suprema; in tal senso evolve lo spirito. Questa legge unisce e correla tutte le grandezze manifeste. Lottare per dare esecuzione al Volere superiore migliora la sensibilità delle percezioni. Questa è l’unica via che consente una soluzione corrispondente alla comprensione e al compimento della Volontà superiore. Anche Noi Vi consacriamo le Nostre opere creative, e in tal modo gli archi di coscienza si congiungono in un solo Cuore fiammeggiante. Sì, sì, sì! Così si crea il grande ordine cosmico! (Da Gerarchia, § 88, Collana Agni Yoga).

— L’evoluzione deve essere guidata dalla nostra coscienza, e occorrono forze più intense, prontezza e attività ardente. (…) Tutta la Legge cosmica e l’Insegnamento del Benedetto e dei Grandi sono da intendersi come un appello imperioso all’Infinito. (Da Infinito I, § 59, Collana Agni Yoga).

— La legge del Cosmo non impone alcuna sommissione, ma la collaborazione cosciente e costruttiva ne afferma il potere creatore. Molte sono le proprietà del Fuoco spaziale. Tale attitudine di cooperazione è da adottarsi, e chiunque sappia contenere le verità opposte può accettarla. Quando il potere dello spirito cresce, chi conosce la legge cosmica si impegna seriamente a collaborare. Aspirate dunque a farlo senza limiti. Lo spirito che conosce le leggi può incrementare tutti i fuochi. Ripeto che bisogna tendere a realizzare l’Essere e collaborare con tutte le forze. (Da Infinito II, § 104, Collana Agni Yoga).

— In verità, lo spazio risuona di gioia quando si proclamano i fondamenti dell’Essere. Il Diritto cosmico si esplica nell’instaurare la legge, e la gioia dell’Essere inonda lo spazio. Così la legge dei Grandi Signori proietta la corrente di una nuova vita. Dirò dunque che il Diritto cosmico si ammanta della radianza dell’universo creato. (Ibidem, § 106).

— Gli aspetti del sacrificio di sé sono così variamente intesi dall’uomo che in ogni cosa si deve usare solo la massima misura. Chi, nel sacrificio di sé, si dedica al Servizio collabora con la Luce. Chi serve il Fuoco cosmico sacrifica se stesso. Chi serve l’evoluzione è un portatore della legge. Chi serve, chi è devoto al Bene generale si conferma quale coadiutore del Cosmo. (Ibidem, § 14).

(1) Nell’etimo del nome leone, dal latino leo, vi è espressa l’idea della volontà infuocata di esprimere suono e luce.

(2) “…Regolo, il Regolatore, il Legislatore, esprimendo con questo termine l’idea che l’uomo può essere ora legge a se stesso [nel Segno di Leo si acquisisce la coscienza di sé e, avanti nell’evoluzione, il dominio di sé da parte del Sè superiore], poiché entro di lui vi è il re, il governatore”. “Regolo, la legge dell’individuo…”. (Da: A. A. Bailey, Le Fatiche di Ercole, Collezione Lucis, pagg. 50 e 90).

(3) Regolo è la prima delle quattro Stelle Reali, i ‘Quattro sacri’, gli Arcangeli collegati con il Karma e l’Umanità, il Cosmo e l’Uomo, in tutti i loro aspetti. Essi sono: Regolo/Leone, il Sole o il suo sostituto, l’arcangelo Michele (‘Chi è come Dio’, il Sole), capo supremo delle armate celesti; Antares/Scorpione, la Luna o il sostituto, Gabriele; Fomalhaut/Acquario, Mercurio, Raffaele; e Aldebaran/Toro, Venere, Uriel; le quattro grandi divinità Karmiche dei Buddisti Settentrionali, collocate ai quattro punti cardinali per vigilare sull’umanità, gli Angeli Guardiani dei Quattro Angoli della Terra.

(4) La segnatura di Regolo nel firmamento indica il sentiero della Vita: la linea retta che dalla Stella Polare (Stella direttiva e di ri-orientamento) passa attraverso le Puntatrici dell’Orsa Maggiore, Dubhe eMerak (Stella di direzione), giunge fino al Leone, identificabile per la famosa falce formata dalle stelle della criniera fino a Regolo, appunto, la sua stella più brillante.

(5) Da Mondo del Fuoco III, § 256, Collana Agni Yoga.

(6) Dall’Insegnamento si apprende che Regolo è quel punto focale trasmittente l’energia della volontà/potere di Entità superiori indicate quali Fiamme divine, Leoni ardenti, Leoni di Vita: il nucleo del Mondo divino superiore, i Padri costruttori dell’attuale manifestazione fisica del sistema solare.Tale Prima gerarchia di esseri o forze divine esprime ‘la vibrazione mentale del Logos solare’, e sono in essenzale Sue Leggi creatrici e unitarie.

(7) Regolo, è segnalato dall’Astrologia esoterica quale Centro primario del Segno di Leo, il quale è governato ‘in senso cosmico e a prescindere dal sistema solare’ da Sirio, il Magnete, il Fuoco distributore dell’Amore cosmico, il Cuore cosmico ed Ego primario del nostro Logos solare: “Le virtù di Sirio, che sono tre, si concentrano in Regolo, stella di prima grandezza sovente chiamata ‘il cuore del Leone’. I nomi dati alle stelle nel corso dei millenni contengono più verità esoterica di quanto finora si creda, e questo ne è un esempio.” (Da: A. A. Bailey, Astrologia esoterica, Collezione Lucis, pag. 300).

tratto da http://blog-it.theplanetarysystem.org

By |2017-10-06T17:22:57+00:00Febbraio 13th, 2016|Sguardo Cosmico|0 Commenti

Scrivi un commento

Scopri anche

EOS Galaxy Radio

error: Content is protected !!