Sguardo Cosmico

/Sguardo Cosmico

Contemplazione è Luce Diamante

La Contemplazione è la Madre del Silenzio!

Durante l’ascolto di una delle ultime trasmissioni radiofoniche di Darshana, sul suo canale EOS Radio Galaxy, intitolata “Il miracolo della trasformazione nella vita” sono stati molti i momenti in cui cuore e mente all’ unisono sono sobbalzati dopo aver sentito dentro di me la Verità di ciò che le orecchie udivano. Già desidero riascoltare la trasmissione perché alcune cose sono già “fuggite” mentre mantengono una eco, altre invece sono presenti in ogni momento.

Ecco che verso la fine della trasmissione Darshana parla della Contemplazione… e così risuona in me e lascio che cuore e mente fluiscano: “Cara Darshana grazie di aver ripreso le trasmissioni in Radio! E’ stato – come sempre – intenso e bello seguire le tue parole e sulla contemplazione volevo condividere con te il mio sentire: l’atto di Contemplare fa parte da sempre del mio essere e da quando sono nel cammino nei portali geometrici, nell’energia del Metodo EOS, nei tuoi insegnamenti, inizio a percepire sempre più la bellezza della Contemplazione come una porta verso il “Rifugio nell’Assoluto” di cui ci hai parlato in altri incontri.

“Rifugio nell’Assoluto”

La Contemplazione – è curioso ma anche molto semplice – è uno stato in cui mi ritrovo come se fossi uno specchio interiore in quanto avverto qualcosa che contempla me e il motore di tutto questo, l’inizio e la fine se così posso dire, è la BELLEZZA. Come Fiore e Frutto dell’Amore la Bellezza mi spinge alla Contemplazione ma è la Contemplazione stessa che è Bellezza e si Bea di Sè con il distacco emozionale che ci porta verso la Presenza. La Presenza è il Silenzio pieno di ogni Suono, è il Vuoto pieno di ogni cosa: il Sorriso del Fanciullo.

Allora posso dire che La Contemplazione è la Madre del Silenzio! La Contemplazione è la Luce Diamante

Una Luce che con dolcissima e inesorabile energia accoglie in unico Sentire ogni cosa: ecco allora si accende ancora una volta il desiderio e la curiosità di andare a vedere, osservandomi, cosa E’ in tutta quella Bellezza? Forse questo è il Mistero o parte di Esso e c’è una novità in me che non ho mai detto a nessuno: non mi interessa più scoprirne il Segreto poiché inafferabile e intoccabile E’… così come il sangue che mi scorre nelle vene pari al vento che soffia tra i monti siamo dentro e fuori continuamente pensati e creati e spinti nell’Esperienza della Vita (altro tema splendido di apertura della trasmissione di Darshana) da quel Divino che è la Vita Stessa.

E’ straordinario per me pensare contrario questa affermazione: ho sempre pensato che in Vita dovessi fare Esperienze… invece no. Non devo fare nulla: solo Vivere l’Esperienza della Vita tutta insieme con tutto ciò che E’! Senza separazioni operate dalla Mente. “L’Unicità in cui Dio si è compiaciuto in ogni uno di noi: nella Vita di ogni uno di noi” (è una frase che mi diceva mio padre Marco). Nell’ Esperienza della Vita sperimentiamo continuamente “la Divina Presenza in tutto ciò che E’ in ogni dove!” . Possa la mia consapevolezza accogliere tra le sue braccia e fare sua questa Verità che sento in me. Apro il mio Cuore cosicché l’Amore si possa riversare dentro e divenirne la Fonte.

Con Amore, Rispetto e Gratitudine…  Grazie! Grazie! Grazie!

Matteo Melishabet Moletta

By | 2017-11-14T11:38:22+00:00 novembre 14th, 2017|Sguardo Cosmico|0 Commenti

Risveglio e guarigione spirituale

Il Risveglio è armonia con il Sé, allineamento , consapevolezza della realtà. Dalla notte dei tempi, le grandi Maestrie di ogni tradizione hanno operato affinché la consapevolezza umana si evolvesse, offrendo all’uomo la possibilità di accrescere il proprio benessere in relazione alle cose, alla natura e a se stesso

di Alessandra Pedraglio

(altro…)

By | 2017-10-22T17:47:41+00:00 maggio 26th, 2017|Sguardo Cosmico|0 Commenti

Anime gemelle

Quando due anime evolute si incontrano, nel cammino che ciascuna ha compiuto, arrivati ad un certo stadio vi è un profondo riconoscimento energetico e vibratorio che abbatte ogni velo o separazione, preparandosi così ad incontrarsi. Avviene un riconoscimento d’Amore incondizionato in cui le anime risuonano all’unisono a livello del suono-vibrazione che esse emettono, in armonia con il suono universale.

(altro…)

By | 2017-10-22T17:48:27+00:00 maggio 23rd, 2016|Sguardo Cosmico|0 Commenti

Esistenza Primigenia

La Fonte Primordiale, l’Esistenza Primigenia, l’Uno, il Tutto, sono rappresentabili come una grande Luce, un Sole irradiante la sua magnificenza.

In sè hanno gli aspetti di ciò che nei Veda viene indicato come Sat Chit Ananda= Esistenza Coscienza Beatitudine.

Nel nostro Sole, la stella che ci tiene in vita, le culture antiche hanno identificato la Luce come Coscienza, mediazione dello Spirito Esistenza Beatitudine.

Il sigillo di Luce, lo Spirito Santo-Manu

Lo Spirito Santo è Entità-Dio e coesiste fin dal Principio.

Lo spirito può essere definito come il primo stadio della materia. 

ll nostro Sole è un aspetto della Grande Luce ed è collegato a tutti i Soli dei Multiversi. come un mandala sacro, un frattale di eterna bellezza, il Cuore di ogni sistema cosciente, i cui codici di luce sono perfettamente percettibili dalle nostre Ghiandola Pineale e Pituitaria, le due centraline trasmutatrici che ci collegano ai sistemi delle Leggi Universali e al mistero delle Leggi Cosmiche.

©Darshana degli Elohim di Luce-Stella del Melkisedek

Approfondimenti:

Da Regolo s’irradia il Mistero della Legge

— Con quale intensità deve il discepolo realizzare il potere della percezione e capire che una sola è la legge che governa il Cosmo intero: la Volontà suprema; in tal senso evolve lo spirito. Questa legge unisce e correla tutte le grandezze manifeste. Lottare per dare esecuzione al Volere superiore migliora la sensibilità delle percezioni. Questa è l’unica via che consente una soluzione corrispondente alla comprensione e al compimento della Volontà superiore. Anche Noi Vi consacriamo le Nostre opere creative, e in tal modo gli archi di coscienza si congiungono in un solo Cuore fiammeggiante. Sì, sì, sì! Così si crea il grande ordine cosmico! (Da Gerarchia, § 88, Collana Agni Yoga).

— L’evoluzione deve essere guidata dalla nostra coscienza, e occorrono forze più intense, prontezza e attività ardente. (…) Tutta la Legge cosmica e l’Insegnamento del Benedetto e dei Grandi sono da intendersi come un appello imperioso all’Infinito. (Da Infinito I, § 59, Collana Agni Yoga).

— La legge del Cosmo non impone alcuna sommissione, ma la collaborazione cosciente e costruttiva ne afferma il potere creatore. Molte sono le proprietà del Fuoco spaziale. Tale attitudine di cooperazione è da adottarsi, e chiunque sappia contenere le verità opposte può accettarla. Quando il potere dello spirito cresce, chi conosce la legge cosmica si impegna seriamente a collaborare. Aspirate dunque a farlo senza limiti. Lo spirito che conosce le leggi può incrementare tutti i fuochi. Ripeto che bisogna tendere a realizzare l’Essere e collaborare con tutte le forze. (Da Infinito II, § 104, Collana Agni Yoga).

— In verità, lo spazio risuona di gioia quando si proclamano i fondamenti dell’Essere. Il Diritto cosmico si esplica nell’instaurare la legge, e la gioia dell’Essere inonda lo spazio. Così la legge dei Grandi Signori proietta la corrente di una nuova vita. Dirò dunque che il Diritto cosmico si ammanta della radianza dell’universo creato. (Ibidem, § 106).

— Gli aspetti del sacrificio di sé sono così variamente intesi dall’uomo che in ogni cosa si deve usare solo la massima misura. Chi, nel sacrificio di sé, si dedica al Servizio collabora con la Luce. Chi serve il Fuoco cosmico sacrifica se stesso. Chi serve l’evoluzione è un portatore della legge. Chi serve, chi è devoto al Bene generale si conferma quale coadiutore del Cosmo. (Ibidem, § 14).

(1) Nell’etimo del nome leone, dal latino leo, vi è espressa l’idea della volontà infuocata di esprimere suono e luce.

(2) “…Regolo, il Regolatore, il Legislatore, esprimendo con questo termine l’idea che l’uomo può essere ora legge a se stesso [nel Segno di Leo si acquisisce la coscienza di sé e, avanti nell’evoluzione, il dominio di sé da parte del Sè superiore], poiché entro di lui vi è il re, il governatore”. “Regolo, la legge dell’individuo…”. (Da: A. A. Bailey, Le Fatiche di Ercole, Collezione Lucis, pagg. 50 e 90).

(3) Regolo è la prima delle quattro Stelle Reali, i ‘Quattro sacri’, gli Arcangeli collegati con il Karma e l’Umanità, il Cosmo e l’Uomo, in tutti i loro aspetti. Essi sono: Regolo/Leone, il Sole o il suo sostituto, l’arcangelo Michele (‘Chi è come Dio’, il Sole), capo supremo delle armate celesti; Antares/Scorpione, la Luna o il sostituto, Gabriele; Fomalhaut/Acquario, Mercurio, Raffaele; e Aldebaran/Toro, Venere, Uriel; le quattro grandi divinità Karmiche dei Buddisti Settentrionali, collocate ai quattro punti cardinali per vigilare sull’umanità, gli Angeli Guardiani dei Quattro Angoli della Terra.

(4) La segnatura di Regolo nel firmamento indica il sentiero della Vita: la linea retta che dalla Stella Polare (Stella direttiva e di ri-orientamento) passa attraverso le Puntatrici dell’Orsa Maggiore, Dubhe eMerak (Stella di direzione), giunge fino al Leone, identificabile per la famosa falce formata dalle stelle della criniera fino a Regolo, appunto, la sua stella più brillante.

(5) Da Mondo del Fuoco III, § 256, Collana Agni Yoga.

(6) Dall’Insegnamento si apprende che Regolo è quel punto focale trasmittente l’energia della volontà/potere di Entità superiori indicate quali Fiamme divine, Leoni ardenti, Leoni di Vita: il nucleo del Mondo divino superiore, i Padri costruttori dell’attuale manifestazione fisica del sistema solare.Tale Prima gerarchia di esseri o forze divine esprime ‘la vibrazione mentale del Logos solare’, e sono in essenzale Sue Leggi creatrici e unitarie.

(7) Regolo, è segnalato dall’Astrologia esoterica quale Centro primario del Segno di Leo, il quale è governato ‘in senso cosmico e a prescindere dal sistema solare’ da Sirio, il Magnete, il Fuoco distributore dell’Amore cosmico, il Cuore cosmico ed Ego primario del nostro Logos solare: “Le virtù di Sirio, che sono tre, si concentrano in Regolo, stella di prima grandezza sovente chiamata ‘il cuore del Leone’. I nomi dati alle stelle nel corso dei millenni contengono più verità esoterica di quanto finora si creda, e questo ne è un esempio.” (Da: A. A. Bailey, Astrologia esoterica, Collezione Lucis, pag. 300).

tratto da http://blog-it.theplanetarysystem.org

By | 2017-10-06T17:22:57+00:00 febbraio 13th, 2016|Sguardo Cosmico|0 Commenti

Il Mistero dell’Uomo

“Avevo poco più di vent’anni e mi occupavo di giornalismo insieme all’organizzazione di eventi d’arte accanto alla ricerca personale sui territori dello Spirito.

In quell’estate organizzai delle mostre fotografiche in ambienti alternativi. Una in particolare la collocai in una chiesa sconsacrata dove le pareti scrostate e le volte medioevali ben si addicevano al tema delle foto.

Durante le prime fasi dell’allestimento avvertii da subito quella strana sensazione di ebbrezza che mi prendeva – fin da bambina- quando entravo nello stato espanso e ” sottile” della percezione delle cose.

(foto di Daria Paladino – La Trasmutazione dell’uomo in Cristo)

Fui attratta infatti da una strana luce giallo-oro che ad un tratto illuminò l’ambiente e fui ” chiamata” da una forza verso una saletta laterale che dava nella vecchia sacrestia.

Qui erano accatastati candelabri, cornici vuote, vecchie sedie e suppellettili. Ad un tratto una brezza leggera mi sfiorò e dall’alto di una catasta di stoffe cadde giù una specie di sasso- tale mi sembrò all’inizio- che rotolò fino ai miei piedi.

Ebbi un sussulto mentre il mio cuore batteva forte. Mi chinai e presi tra le mani il piccolo oggetto. Nel guardarlo un pianto sommesso mi prese in pieno petto, facendo esplodere il cuore in un calore che mi avvolse totalmente.

Era una miniatura magnifica di una testa di Cristo.

La testa era rotta alla base del collo, forse aveva fatto parte di una statuetta di terracotta racchiusa in qualche sacra rappresentazione. Il disegno del sangue che trasudava della corona di spine era perfetto e questa era fatta con uno spago sottile. La bocca e lo sguardo intensi, disegnati nel volto sofferente con dettagli finissimi, racchiusi in circa sei centimetri di altezza. Un piccolo capolavoro di arte povera.

La Forza che racchiudeva mi pervase per non so quanto tempo, uno stato espanso ed estatico in cui persi la cognizione del tempo. Sentivo in me Parole dolcissime che mi ” raccontavano” la storia del Mondo, intere Maestrie di Luce mi apparvero annunciandomi il Tempo dell’Unione di ogni Via… qualcosa di così Perfetto mi avvolse… tanto da farmi comprendere che il mio Destino da quel momento, come da sempre avevo desiderato e intravisto nei miei numerosi viaggi astrali, sarebbe stato al servizio di quella totalità d’Amore che mai più mi ha lasciato, per il Passaggio verso il Nuovo Tempo.

E così fu, nella totale dedizione, nella ricerca di un’Arte della Vita e della Guarigione che fosse nel Nome della Divina Bellezza di quella Luce.

…………………….

Da allora in questi anni ho conservato quella miniatura, il volto del Maestro che trasmuterà nel suo Corpo di Luce, in una teca di vetro posta sul mio altarino di meditazione per ricordare il fenomeno.

Qualche settimana fa , prima di Natale, dopo una giornata trascorsa a meditare, alla fine di un lungo processo di trasmutazione che il mio corpo fisico stava inglobando, per integrare i Nuovi Portali che gli Elohim di Luce ci facevano giungere al solstizio di dicembre, sono stata attratta da un bagliore che ha toccato la teca in cui custodisco la miniatura.

Ho sentito che dovevo riaverla tra le mani, cosa che non facevo da anni.

La prendo come se fosse un cristallo prezioso, avvolta da una luce propria. Tra le mie mani faccio ruotare la testolina per osservarne i dettagli e mi stupisco di come sia rimasta intatta dopo più di trent’anni!

Lo sguardo dell’occhio sinistro, velato dalla sofferenza mi guarda, vivo!

Le labbra e il volto a sinistra sembrano contrarsi in una smorfia di dolore…

non posso fare a meno di pensare alla sofferenza che il Pianeta sta vivendo in questo tempo…

Ma, incredibile, ruotando il volto, il lato destro sorride!

Mentre la pupilla dell’occhio sinistro si sposta per guardarmi, vivo!

L’onda d’Amore che mi avvolge è enorme e comprendo il messaggio di gioia che la sua immagine rimanda, pur nella sofferenza necessaria in ogni Passaggio.

In tutto ciò che viene intrapreso nel campo materiale o spirituale, contano solo i nostri sforzi, intesi come azioni consapevoli. Spesso però ci soffermiamo sul dolore e la sofferenza, o peggio cadiamo nella sfiducia e nel dubbio. Mentre la gioia e la passione, la dedizione e la fede sono alla base di ogni successo.

Quel volto che sorride mostra di Sé la forza dell’amore e del cambiamento. Quella forza che annulla ogni sofferenza e che può generare grandi risultati nei cuori e nelle anime. Quella forza che dobbiamo poter generare in noi in tempi così contraddittorifacendo appello alla Luce dell’Integrità e della Verità.

Quel volto e quello sguardo ci dicono che il Mistero dell’Uomo rimane ancora aperto e insondabile nella eterna ricerca della perfezione ma che l’Amore può svelare il Dono della Conoscenza.

 

Darshana degli Elohim di Luce- Stella del Melkisedek e del Sacro Cuore Unificato

6/1/2016

By | 2017-10-06T17:22:57+00:00 gennaio 12th, 2016|Sguardo Cosmico|0 Commenti

Affermare la Nuova Vita

“Tutti i vechi paradigmi che non sono utili al Bene Supremo collettivo, crolleranno. Tutto cò che è di Servizio al Bene di tutti, rimarrà.

Per affermare la Nuova Vita entra nella frequenza della compassione e della condivisione per generare armonia e risveglio.La vita secondo lo Spirito.

Siate il Christos che è in voi per essere plasmati dall’autenticità e dall’Amore.”

© Darshana degli Elohim di Luce- Sella del Melkisedek

Gruppo FB

” Darshana -La Voce del Risveglio” https://www.facebook.com/groups/733274816789426/

By | 2017-10-06T17:22:57+00:00 agosto 18th, 2015|Pensieri di Luce, Sguardo Cosmico|0 Commenti

Scopri anche

EOS Galaxy Radio