Scienza e spiritualità

/Scienza e spiritualità

Risveglio e Nuova Specie Umana-Divina

L’umanità del Terzo Millennio, il Tempo del Risveglio e del Cambiamento,  è un’umanità in cammino verso la nuova consapevolezza. Si parla infatti di Nuova Umanità, Nuova Era, Nuovo Mondo

Risveglio e Nuova Specie Umana-Divina

Ma perché dobbiamo risvegliarci? E, soprattutto, cos’è il Risveglio? Dalla notte dei tempi, le Grandi Maestrie, i Maestri di tutti i tempi hanno lavorato affinché la consapevolezza dell’essere umano si evolvesse, che insieme alla crescita spirituale, intellettuale, filosofica, scientifica, l’uomo potesse accrescere il suo benessere spirituale, il suo stare bene con le cose, con la natura, con sé stesso. Dunque,

risveglio è armonia con il Sé, allineamento,

consapevolezza di ciò che la realtà è per così come essa è.

Questo era l’insegnamento del Buddha: la realtà è amore, poiché l’Universo è amore. L’energia elettro-debole, nella fisica quantistica, è l’energia che tiene insieme le cose, gli astri, il firmamento e i pianeti nell’Universo. Quella stessa energia è Amore: questo è l’insegnamento di Gesù, il Cristo. Dunque, dalla notte dei tempi ad oggi, dalla caverna di Platone ad oggi, un unico scopo è perseguito dall’umanità: evolvere.

Dove è diretta questa umanità? Verso nuove dimensioni del suo sapere, verso la quarta, la quinta, la sesta, la settima, l’ottava dimensione. Si dice che qui in questo piano dimensionale viviamo la terza dimensione, che poi è un tempo virtuale. Dunque, se ci risvegliamo e vediamo la realtà per come essa è, non solo entriamo nella consapevolezza dell’amore che genera ogni cosa, dall’abbondanza, alla manifestazione, alla realizzazione di sé, ma ci rendiamo anche conto, e consapevoli, che

 le dimensioni non sono nient’altro che un eterno presente. Qui e ora.

C’è una Legge che stabilisce il legame dell’uomo con il cosmo: è una Legge Universale che è il Tutto che contiene la Parte e allo stesso tempo è la Parte che contiene il Tutto. 

L’essere umano è una parte del Tutto. 

Una connessione molto stretta tra ciò che noi siamo e ciò da cui noi proveniamo. Ciò che noi siamo contiene la Legge di ciò da cui proveniamo: il principio di auto-guarigione, il principio della Luce Originaria, il principio dell’Essenza di tutte le cose.

La scienza ci dice che due eliche del nostro DNA sono attive e stabiliscono ogni cosa nel nostro sistema fisico ed emozionale, ma sappiamo anche che esistono dieci eliche del DNA “non attive” che vengono considerate spazzatura.  In un ordine così perfetto che è il Creato e in un ordine così perfetto che è il genere umano terrestre, dieci eliche del suo DNA sono spazzatura ? Solo perché non sappiamo a che cosa sono deputate? In ciascuna di quelle eliche vi è invece celata la saggezza degli antichi insegnamenti iniziatici, in esse sono contenute i geni e i poteri dell’umano-divino che si sta rivelando in quella che è la nuova umanità per la quale abbiamo coniato il termine Nuova Specie Umano-Divina.

In EOS e negli insegnamenti energetici che diffondo parliamo di una specie che contiene caratteristiche cristalline,  una specie “colorata” che noi chiamiamo Arcobaleno perché conterrà tutto il ventaglio delle strutture cromatiche che l’uomo può esprimere attraverso i mondi e le dimensioni dei suoi chakra , come un prisma che riflette la Fonte-Luce per innalzarli oltre il sesto chakra verso il chakra superiore, verso i chakra interdimensionali che ci collegheranno con ciò che noi chiamiamo la Mente Suvramentale, spazi coscienziali in cui il senso di unità, il dio-vivente nel cuore, il Christos Cosmico, Il Melkisedek manifesto,  la comunità che si fa substantia, la comunità che diventa uno, saprà condividere, compartire in equanimità,   consapevole e partecipe, umanità dunque che guarisce, che esce dal conflitto che la dualità  Karma –Sofferenza genera come automatismo. Il Tempo è Ora!

©Articolo di Darshana P. Tedesco pubblicato sul portale Anima Eventi  il 12 ottobre 2016

Le tesi contenute in questo articolo fanno parte di un più ampio lavoro di ideazione, ricerca, diffusione e pratica che Darshana svolge da svariati anni in Italia e all’estero, i cui contenuti sono espressi in molti suoi articoli, pubblicazioni e video, alcuni dei quali messi in onda anche sui nostri canali TV. I suoi testi sono coperti da copyright.

 

By | 2017-10-13T20:14:28+00:00 settembre 2nd, 2017|Blog, Scienza e spiritualità|0 Commenti

Punto Zero- Il campo del cambiamento -Magnetismo e memoria collettiva

Il cambio frequenziale del pianeta sta lentamente influenzando ogni area della nostra vita oltre che avere una forte influenza sul nostro sistema neurovegetativo e ormonale, sul nostro corpo, sul cervello, sulla capacità di gestire le emozioni, i conflitti sociali.

Siamo ormai vicinissimi a quello che Gregg Braden ha definito Punto Zero. Un tempo di non ritorno che determina l’inarrestabile corsa verso l’Età dell’Acquario, con tutti gli inevitabili cambiamenti energetico-vibrazionali che stiamo osservando tutti i giorni nella vita di questo pianeta e di riflesso nella Galassia, specchio di un più ampio campo morfogenetico.

Mentre il “battito” della terra sta aumentando, la forza del suo campo magnetico sta diminuendo.

Il Punto Zero o, come viene definito, il Passaggio delle Ere, è stato predetto da tante antiche popolazioni per migliaia di anni. Molti passaggi sono avvenuti nel tempo, incluso quello che avviene ogni 13.000 anni ad ogni metà dell’anno 26.000, chiamato Processione dell’Equinozio.

L’evidenza di quello che sta accadendo ai nostri corpi, alle nostre emozioni, al nostro stato mentale, al nostro livello di comprensione spirituale ci dà spunti di riflessione che confrontati con i dati proposti da ricercatori come Braden e Giuliana Conforto possono darci altre chiavi di lettura e sostenere i contraccolpi che il nostro sistema sottile sta introiettando.

La nostra mente sta forzatamente abbandonando i suoi privilegi come campo chiamato Matrix, con vari fenomeni di disagio a livello cognitivo o di vere e proprie espressioni di alterità, aumento delle connessioni con i piani sottili o viceversa stati depressivi …

La Memoria storica collasserà come campo morfico di Forma –Pensiero risvegliandosi all’antica origine. Molti discendenti delle popolazioni indigene credono che quando la Terra attraverserà quello che la scienza chiama capovolgimento magnetico, ci sarà un grande spostamento e una grande pulizia della coscienza individuale e dell’intero pianeta, una pulizia che avverrà a livello del nucleo della memoria della coscienza.

Le fasce di Van Allen – gli “schermi” al plasma che avvolgono tutta la superficie terrestre – stanno svanendo (lo dimostrano le ricerche spaziali) e non nascondono più i mondi al di là.

Forze ancora si oppongono l’una all’altra come smembramento della polarità terrestre generando ancora separazione e conflitti. Stiamo vivendo solo uno dei tanti cicli della Storia Planetaria e Galattica e siamo giunti al termine di questo ciclo attuale. La sua conclusione non può non avvenire, come dimostrano i cicli passati, senza sconvolgimenti-assestamenti dell’intero sistema ambientale e di riflesso del nostro sistema neuro-vegetativo. Sono mutamenti che riguardano sia il corpo fisico che i piani dei corpi sottili e che stiamo già vivendo. Rappresentano la spinta evolutiva delle Epoche, l’inarrestabile espansione e contrazione dell’Universo.

La consapevolezza e la coscienza individuale vanno risvegliandosi secondo un nuovo paradigma olografico che ci porterà nel Nuovo Tempo.

Darshana degli Elohim di Luce

Stella del Meelkisedek

……………………………………

N.B. Di seguito alcuni articoli interessanti che possono dare un quadro generale sull’argomento

http://www.ilpuntozero.com/protagonisti-scienziati-e-visionari/gregg-braden/

…Il periodo che viviamo ora secondo il ricercatore è una fase di passaggio, un ” non tempo” la cui percezione da parte nostra è accelerata, al punto tale che le giornate sfuggono al consueto controllo e appaiono della durata di 16 ore. Secondo Bradden come molti altri autorevoli scienziati, tra cui Dmitrev- che parla di plasma magnetizzato- la Terra, spostandosi lungo la cintura fotonica, muove verso il centro della Galassia, la Via Lattea, sollecitata da una forza sconosciuta che sta mettendo repentinamente a disagio tanto i campi magnetizzati quanto la sua frequenza, quello che è riconosciuto come il ” battito cardiaco del pianeta”. Questo influisce non solo sul pianeta in quanto tale ma anche sul nostro corpo, sul cervello, sulla capacità di gestire le emozioni. Gli stessi picchi solari influenzano i nostri flussi di energia. Le tempeste solari degli ultimi anni, aumentate dalle 30/40 ‘anno alle oltre 300 al mese, sono solo l’espressione di come il nostro universo sia in continua evoluzione, coinvolgendo in un effetto a cascata il nostro piccolo mondo. Ne sarà così influenzata la realtà i ogni giorno, dal battito cardiaco alla risposta ormonale, dal sistema nervoso ai conflitti sociali…”.

…………………………………………………

http://www.giulianaconforto.it/?page_id=12

“..Nel 2013 il sole si era fermato, non aveva invertito la polarità come si aspettavano gli esperti. Il Polo Nord magnetico era scomparso e c’era rimasto solo il Polo Sud. Il bipolarismo non c’era più nel sole e forse, non a caso, in terra sorgevano coalizioni inattese che cercavano di conservare il classico gioco del potere: “divide et impera”. Il “gioco” domina le menti credenti con la logica del “nemico” su cui riversare rabbie e/o paure e mantenere intatto il suo asse portante: il credo nei limiti (tempo, denaro, energia). Il “gioco” si articola su programmi conditi sempre con l’ingrediente di base: “io ti salverò” dai pericoli, dal cambiamento climatico, dai debiti… etc.

Nel 2013 il “gioco” si era inceppato, così come si era bloccato il sole. Alla fine del 2013 ci sono stati dei botti di capodanno sul sole che non lasciano presagire una situazione stabile e lasciano presagire un fenomeno straordinario: la prova che la realtà non è quella che si è ripetuta finora. Tutto sta cambiando a ritmi accelerati, dimostrando che siamo nel bel mezzo di una straordinaria avventura, di fronte a novità impreviste. Il pilastro di qualsiasi potere – il sapere – frana miseramente di fronte a eventi che non hanno spiegazione “scientifica”.

I cambi più grossi riguardano il sole, la terra e tutti noi, terrestri.

Il campo magnetico solare, che è molto potente, sta per invertirsi da Nord a Sud entro i prossimi mesi. Questo evento avrà impatti su tutta l’eliosfera, una sorta di uovo magnetico largo circa un anno luce, entro il quale è immerso l’intero sistema solare (la distanza tra terra e sole è solo 8 minuti luce). I fisici solari hanno riconosciuto che il campo magnetico solare si inverte ogni 11 anni e quindi “don’t panic”, dice la NASA, “è già avvenuto tante volte”. Sono d’accordo; il panico è inutile e nocivo. Dovremmo piuttosto capire perché l’inversione prossima è totalmente anomala rispetto a tutte quelle precedenti e quindi prefigura cambiamenti e rivelazioni sorprendenti…”

……………………………………………….

Tecnologie Energetiche di 5° Dimensione

http://www.eos-energia-olografica-sistemica.com/cosa

Allineamento Assio-Tonale – Per tutti coloro che vogliono essere i pionieri di una rinascita globale, scopritori di un nuovo mondo e un nuovo modo di Essere.

Un nuovo rivoluzionario sistema quantistico che ci permette di ristabilire l’armonia e la salute nel nostro corpo fisico, nei corpi sottili, nella linea crono-genealogica karmica e in tutte le circostanze della nostra vita, riallineandoci, con nuove frequenze di guarigione olografica bio-cosmica, alle nostre più alte frequenze di luce, al Principio di Luce Originaria, l’Uno nell’Uno, campo morfico di rigenerazione e auto-guarigione. Spazio e tempo vengono annullati e la memoria olografica fa accedere alle memorie karmiche, inconsce e subconsce nella trasmutazione alchemica di Frequenza di Luce e Guarigione del Corpo energetico e del Campo Aurico favorendo, con il Risveglio, un forte recupero psico-fisico, di evoluzione della coscienza, di visualizzazione e attuazione della propria incarnazione, di riprogrammazione cellulare e attivazione del DNA animico multidimensionale, attivazione Ghiandola Pineale in preparazione dell cambiamento dimensionale in atto…”  (Darshana P.Tedesco)

……………………………………………………

NOTIZIE ATTUALI SUL PUNTO ZERO ( Diffuse da Bradden nel 2003)http://www.stazioneceleste.it/articoli/braden/notizie_attuali_sul_punto_zero.htm

Gregg Braden sta attualmente diffondendo notizie negli Stati Uniti e presso i vari media riguardo la prova scientifica del transito della terra attraverso lo Strato Fotone e il rallentamento della rotazione terrestre. Contemporaneamente si assiste ad un aumento della frequenza risonante della terra (Risonanza Schumann). Quando la terra arresterà la sua rotazione e la frequenza di risonanza raggiungerà i 13 cicli saremo nel campo magnetico punto zero. La terra arresterà la sua rotazione e nel giro di due o tre giorni comincerà a girare nella direzione opposta. Questo produrrà un’inversione del campo magnetico intorno alla terra e così via.

CONDIZIONE GEOFISICA N. 1: AUMENTO DELLA FREQUENZA DI BASE DELLA TERRA

La frequenza di base di fondo o “battito cardiaco” della terra (detto risonanza Shumann o SR) sta aumentando drammaticamente. Sebbene ci siano delle variazioni tra regioni geografiche, per decenni la misura complessiva era di 7,8 cicli al secondo. Un tempo si credeva che essa fosse costante; la comunicazione militare globale si sviluppò su tale frequenza. Da recenti rapporti si rileva un tasso di oltre 11 cicli. La scienza non ne conosce il motivo né sa che farci.

Gregg Braden ha trovato i dati raccolti da ricercatori norvegesi e russi; non è molto diffuso negli Stati Uniti (l’unico riferimento alla SR trovato nella sezione di riferimento della biblioteca di Seattle è connessa alla meteorologia. La scienza riconosce la SR come un indice sensibile delle variazioni di temperatura e delle condizioni metereologiche mondiali. Braden ritiene che la fluttuante SR possa essere un fattore che influisce sui violenti temporali, sulle inondazioni e sulle condizioni metereologiche degli ultimi anni).

CONDIZIONE GEOFISICA N. 2: DIMINUZIONE DEL CAMPO MAGNETICO TERRESTRE.

A detta del Professor Bannerjee dell’Università del Nuovo Messico, il campo ha perso fino alla metà della sua intensità negli ultimi 4000 anni; inoltre a causa di un precursore di inversioni polari magnetiche in questa forza del campo, il Prof. Bannerjee ritiene che un’altra inversione debba accadere. Braden ne è convinto poiché questi cambiamenti ciclici sono associati alle inversioni e nella memoria geologica della terra relativa alle inversioni magnetiche si rilevano precedenti cambiamenti. Inoltre, nella vasta scala temporale presa in esame, ce ne sono stati diversi.

COS’È UNA RISONANZA SCHUMANN?

Credeteci o no, la Terra si comporta come un enorme circuito elettrico. L’atmosfera è in realtà un debole conduttore e se non ci fossero fonti di carica, la sua carica elettrica si disperderebbe in circa 10 minuti. C’è una “cavità” situata tra la superficie terrestre e il limite interno della ionosfera a 55 chilometri di altezza. In qualsiasi momento, la carica totale che si trova in questa cavità è di 500.000 Coulomb.

C’è un flusso di corrente verticale tra la terra e la ionosfera di 1 – 3 x 10^-12 Ampere per chilometro quadrato. La resistenza dell’atmosfera è di 200 Ohm. Il potenziale di voltaggio è di 200.000 Volt. In qualsiasi momento, ci sono circa 1000 temporali nel mondo. Ciascuno di essi produce da 0.5 a 1 Ampere e collettivamente rendono conto del flusso della corrente misurata nella cavità “elettromagnetica” terrestre.

Le Risonanze Schumann sono onde elettromagnetiche quasi permanenti che esistono in questa cavità. Come le onde di una sorgente, non sono presenti in ogni momento, ma devono essere “eccitate” per poter essere osservate.

Non sono provocate da qualcosa di interno alla Terra, dalla sua crosta o dal suo centro. Sembra che siano connesse all’attività elettrica dell’atmosfera, specialmente durante periodi di intensa attività di fulmini. Hanno luogo a diverse frequenze tra i 6 e i 50 cicli al secondo; in particolare 7,8, 14, 20, 26, 33, 39 e 45 Hertz, con una variazione giornaliera di circa +/- 0,5 Hertz. Fino a quando le proprietà della cavità elettromagnetica terrestre rimangono abbastanza costanti, queste frequenze restano invariate. Presumibilmente c’è qualche cambiamento dovuto al ciclo solare della macchia solare dato che la ionosfera terrestre cambia con un ciclo di 11 anni dell’attività solare. Le risonanze Schumann si vedono più facilmente tra i 2000 e i 2200 UT.

Dato che l’atmosfera terrestre conduce una carica, una corrente e un voltaggio, non è sorprendente trovare tali onde elettromagnetiche. Le proprietà risonanti di questa cavità terrestre furono preannunciate per la prima volta dal fisico tedesco W.O. Schumann tra il 1952 e il 1957 e rilevate per la prima volta da Schumann e Konig nel 1954. La prima rappresentazione spettrale di questo fenomeno fu preparata da Balser e Wagner nel 1960. La maggior parte della ricerca degli ultimi 20 anni è stata condotta dal Dipartimento della Marina che studia la comunicazione a Frequenza Estremamente Bassa con i sottomarini.

Per ulteriori informazioni, vedi: “Handbook of Atmospheric Electrodynamics, vol. I”, di Hans Volland, 1995 pubblicato dalla CRC Press. Il capitolo 11 è interamente dedicato alle Risonanze Schumann ed è scritto da Davis Campbell del Geophysical Institute, University of Alaska, Fairbanks AK, 99775. C’è anche una storia di questa ricerca e una bibliografia estensiva.

RISULTATI POSSIBILI

Si avrà l’impressione che il tempo scorra più velocemente man mano che ci si avvicina al Punto Zero. Un giorno di 24 ore apparirà come un giorno della durata di circa 16 ore o meno. E’ bene ricordare che la Risonanza Schumann (o “battito cardiaco” di Madre Terra) è stata di 7,8 cicli per migliaia di anni, ma è in continuo aumento dal 1980. Attualmente è a circa 12 cicli. Si arresterà ai 13 cicli.

Il Punto Zero o il Passaggio delle Ere è stato predetto da antiche popolazioni per migliaia di anni. Ci sono stati molti passaggi incluso quello che avviene ogni 13.000 anni ad ogni metà dell’anno 26.000, Processione dell’Equinozio.Il Punto Zero o un’inversione dei poli magnetici probabilmente accadrà presto, nel giro di pochi anni. Potrebbe sincronizzarsi con il bioritmo terrestre di quattro cicli che ha luogo ogni 20 anni il 12 Agosto. La prossima ricorrenza è il 12 Agosto 2003. L’esperimento Philadelphia e il Progetto Montauk (segreto viaggio militare nel tempo) chiusero il 12 Agosto/bioritmo ventennale.Si dice che dopo il Punto Zero il sole sorgerà ad ovest e tramonterà ad est, approssimativamente. Avvenimenti passati di questo cambiamento sono stati ritrovati in antiche rilevazioni.E’ interessante sapere che il Nuovo Ordine Mondiale si avrà entro il 2003.

Ciò può accadere oppure no, dato che dipende da molti fattori. State centrati e seguite il vostro intuito.

Il Balzo del Punto Zero probabilmente ci introdurrà nella quarta dimensione. In essa, ogni cosa si pensi o si desideri si manifesta all’istante. Sia che si tratti di amore che di paura. La nostra INTENZIONE sarà della massima importanza.La maggior parte della tecnologia che conosciamo smetterà di operare. Eventuali eccezioni potrebbero essere le tecnologie basate sul cosiddetto “Punto Zero” o energia libera.Il nostro corpo fisico cambia man mano che ci avviciniamo al Punto Zero. Il nostro DNA verrà “promosso” a 12 filamenti. Si creerà un nuovo corpo leggero. Diventeremo più intuitivi.Il calendario Maya predisse tutti i cambiamenti che stanno accadendo adesso. Dicono che stiamo superando l’età tecnologica e tornando ai cicli naturali della natura e dell’universo. Entro il 2012 saremo entrati nella 5^ dimensione (dopo il passaggio alla 4^ dimensione al Punto Zero).Tutte queste informazioni non devono risultare allarmanti. Siate preparati ai cambiamenti che porteranno alla nuova era di luce. Stiamo andando aldilà del denaro e del tempo dove i concetti basati sulla paura si dissolveranno del tutto.

versione in lingua originale su: www.newconnexion.net/article/03-04/braden.html

NOTE di Pietro Abbondanza da Stazione Celeste http://www.stazioneceleste.it/articoli/braden/notizie_attuali_sul_punto_zero.htm

*Le affermazioni relative alla variazioni della Risonanza Schuman fatte nel 95 da Gregg Braden nella conferenza “Risvegliarsi al Punto zero” non sono state confermate dall’evidenza dei fatti. Sono passati oltre 10 anni da quella conferenza e possiamo dire con certezza che non c’è mai stata alcuna variazione oggettiva della frequenza di Schumann. Lo stesso Braden in una sua intervista del 2002  pur parlando dell’ipotesi dell’inversione dei poli non ha fatto alcun riferimento alla Risonanza Schumann, c’è stato poi un altro articolo di un diverso autore, apparso sulla rete intorno al 2003  in cui si affermava che la Risonanza Schumann fosse arrivata ad 11 da 8,6 che ra nel 94. è evidente che se questa ipotesi fosse stata vera Greg Braden non avrebbe esitato a dirlo nella sua intervista e nelle sue successive conferenze. E’ chiaro che Gregg ha fatto un passo indietro, infatti nel libro “Il mistero del 2012” (2007) c’è un suo articolo sul 2012 in cui l’autore parla di indebolimento del campo magnetico ma non fa alcun riferimento alla Risonanza Schumann. Parrebbe quindi che la fonte dell’informazioni a cui Braden fece riferimento (che secondo questo articolo è il libro “Handbook of Atmospheric Electrodynamics, vol. I”, di Hans Volland, 1995 ) esprimevano una ipotesi che poi non è stata confermate dall’evidenza dei fatti.

Inoltre nel 2006 su stazioneceleste è stato pubblicato un articolo di Alessandro de Frassine in cui viene riportate delle rilevazioni della risonanza Schumann dalla quale risulta non essere mai variata.

Con questa precisazione non si vuole sminuire il lavoro di ricerca di Gregg Braden: le sue conferenze, i suoi articoli ed i suoi libri contengono informazioni che hanno dato e continuano a dare tantissimi spunti di riflessione e consapevolezza. Sarebbe bene però, per non compromettere la nostra stessa credibilità, non citare più la Risonanza Schumann come prova fisica dei cambiamenti della terra.

Del resto anche se la risonanza Schumann non è variata è vero che il mondo e soprattutto ognuno di noi dal 1995 è molto cambiato, ma le principali prove di questo cambiamento sono da ricercarsi principalmente dentro sé stessi.

 

By | 2017-10-06T17:22:58+00:00 giugno 28th, 2014|Scienza e spiritualità|0 Commenti

ATTIVAZIONE GHIANDOLA PINEALE e SINTONIA RADIANTE PINEALE EOS®

Il Suono che guarisce

“La trasformazione del nostro essere verso la consapevolezza della nostra natura divina richiede un processo alchemico tra cuore e ragione. Tra verità e integrità, autenticità e Rivelazione del Sé.”

( Darshana degli Elohim di Luce)

La Terra e l’Umanità terrestre stanno evolvendo verso un cambiamento epocale. Affinché il Tempo della Transizione, del Nuovo Essere, della Nuova Coscienza sia compiuto, il passaggio deve essere guidato attraverso una intonazione alle più alte e più pure frequenze di luce in arrivo sulla terra per creare un potente campo di forza di guarigione, consapevolezza e risveglio.

Il nostro universo, le galassie, le stelle, i soli, i multiversi della creazione, noi stessi, tutto ciò che esiste, sono stati generati da una “forma olografico-eterica” attraverso la vibrazione del suono.

Ogni essere e regno su questo pianeta è generato da algoritmi frequenziali più o meno complessi di suoni vibrazionali in un processo co-creativo al quale partecipano gli Elhoim di Luce, Hators, Maestri Ascesi, Arcangeli, Maestri Guaritori, Esseri di Luce di ogni dimensione…

Durante il lungo apprendistato di preparazione energetica, gli Elohim di Luce e il Sempre Veniente Melkisedek mi hanno sottoposto, ad un allineamento assio-tonale nei corpi sottili, per accordare il mio campo frequenziale alle armoniche di EOS®, agli insegnamenti iniziatici dell’Energia Olografica che si sarebbe manifestata come forza di guarigione e di risveglio per questo nostro tempo.

Il Suono, un potente sibilo ondulatorio, era il segnale con cui mi giungevano il loro messaggi astrali, i sì e no alle mie domande, le indicazioni di percorso e gli insight che di volta in volta hanno caratterizzato le giuste azioni da compiere per la diffusione dei loro insegnamenti di luce.

Nell’ultimo anno il grande dono del Suono è diventato un patrimonio da condividere con tutti, nelle conferenze e negli incontri di consapevolezza, per l’evoluzione planetaria, attraverso una intonazione cui è stato dato il nome di Sintonia Radiante Pineale EOS® e che viene generata dalla mia emissione vocale, senza nessun artificio tecnico.

Questo Suono di Luce contiene le frequenze originarie della creazione della Terra ed è in grado di restituire a chi lo ascolta un totale risveglio cellulare, riportando il Dna ad allinearsi alle frequenze cosmiche, ai puri codici geometrici dell’origine della creazione.

Le vibrazioni e la variegata sorprendente geometria sonora che emerge da questi suoni e che viene percepita nei due emisferi e a livello subliminale, sono un messaggio che va oltre i sensi normali, trasportando chi ascolta in uno spazio magico e sacro, nelle galassie di una Eternal OM senza tempo e innalzando, anche ad un ottava superiore, la frequenza vibratoria personale, portale multi-dimensionale attraverso il quale alte frequenze di Puro Amore- Guarigione- Pace e Riequilibrio discendono sulla persona.

L’eterna verità. nel nome del Melkisedek, della Coscienza Cosmica Cristica Solare e dei Maestri Guaritori Cosmici, Forze della Luce, sono diffuse attraverso il raggio pranico di EOS –Energia Olografica Sistemica® e il Suono, una banda di guarigione interdimensionale appropriata al processo creativo del risveglio di una nuova umanità consapevole. Accelerazione altamente consigliabile per tutti, per iniziare la variazione di frequenza interplanetaria adatta al passaggio dimensionale in atto.

“…Molto più che vibrazioni- Il Verbo è quindi creatore e non si tratta né di un’immagine né di una parabola, ma di una realtà molto concreta. Non avete mai sentito parlare dei suoni acuti in grado di rompere il cristallo? Questa è la prova che i suoni emessi dalla voce hanno una potenza che raggiunge la materia densa. È quindi evidente che i suoni influenzano non solo le nostre anime, ma tutto il nostro corpo…” Anne Givaudan

Praticare la meditazione interiore, attraverso la SINTONIA RADIANTE PINEALE EOS® sostiene il Campo morfogenetico personale e planetario, mantenere la calma, lasciar andare le resistenze e accettare queste energie sprigionate dai nostri più alti Sè, fluidamente viaggiare nel tempo-spazio per il risanamento di tutto ciò che non serve più. Un dono che solo l’Amore Cosmico può donare.

Ciò offre una serie di importanti benefici sia per la nostra vita quotidiana in divenire che per l’evoluzione della coscienza planetaria.

Una preparazione alle linee temporali future

di 5° dimensione

La rete energetica planetaria, la griglia magnetica, sta ricevendo e trasmettendo nuovi codici e informazioni con EOS® e li sta inviando all’essere umano attraverso le linee assio-tonali galattiche, superstringhe che combinano luce e suono, sintonizzazione permanente ai piani delle dimensioni parallele olografiche.

Le sequenze delle armoniche prodotte dal suono vocalico della mia voce, proposte in un primo CD con musica e meditazioni guidate, attuano un potente flusso che influenza il cervello, bilanciando, equilibrando e rendendo sincronici gli emisferi, in uno stato Alpha-Theta (visione e sogno lucido). La memoria animica olografica e cellulare così attivata stimola le capacità’ auto-guaritrici esistenti in ognuno di noi , diminuendo i livelli di stress, migliorando le capacità di risposta e dei processi di apprendimento, espandendo la coscienza, risvegliandosi al più alto Sé Galattico.

© Darshana Patrizia Tedesco -pubblicato su AnimaEventi

Approfondimenti sulla SINTONIA RADIANTE PINEALE EOS®

http://www.eos-energia-olografica-sistemica.com/risorse/sintonia-radiante-pineale-eos

 

NOTE SULL’AUTRICE

DARSHANA PATRIZIA TEDESCO

Canalizza e diffonde nel mondo la tecnologia quantico-spirituale di EOS-Energia Olografica Sistemica®. Riconosciuta risvegliata dalla OnenessUniversity-India è Art-life/emotional-coach, terapeuta energetica, trainer olistico, ideatrice del Teatro Transpersonale®, scrittrice, channeler, sensitiva e ricercatrice spirituale. Conduce in Italia e in tutto il mondo nella sua veste di advaita incontri di crescita spirituale, conferenze, seminari, sat sang e sessioni di Guarigione Olografica bio-cosmica con EOS® e la Sintonia Radiante Pineale Eos®.

Nel corso degli ultimi 30 anni ha incontrato Maestri di levatura internazionale tra l’Italia, l’India e l’America Latina, sviluppando il channeling e ampliando il dono di nascita della percezione extra-sensoriale con numerose iniziazioni dai piani sottili. Ricercatrice ed esperta di Vocalità Energetica e degli stati non ordinari di coscienza indotti dalle tecniche orientali e sciamanesimo, insegna il loro miglior utilizzo come strumento di crescita personale e di ottimizzazione della qualità della vita. Ha dedicato tutta la sua vita alla ricerca di una profonda alchimia del cuore che potesse generare benessere, armonia e realizzazione nella vita delle persone che ha incontrato, sviluppando in loro la visione di un potenziale senza età.

Fondatrice e direttrice dell’ACCADEMIA di 5° DIMENSIONE “OMNIA-LA VIA DEL CUORE”- Scuola per Operatori certificati EOS® e Operatori Olistici ad indirizzo artistico, energetico-vibrazionale. Vive e lavora in Toscana.

By | 2017-10-06T17:22:58+00:00 marzo 14th, 2014|Scienza e spiritualità|0 Commenti

Scienza e Spiritualità: approccio olografico

“Ciascun aspetto dell’universo sembra essere parte di un essere più grande, di un sistema più complesso ed esauriente.”

…La mente è un ologramma che registra la sinfonia complessiva degli eventi vibratori del cosmo…Per la prima volta nella storia dell’umanità la scienza e la religione sono compagni nell’avventura della scoperta cosmica.

Religione e fisica – Un approccio olografico
di Sam Keen

da ‘The Holographic paradigm’

Gli antichi tabù contrari all’amore per se stessi nascono dalla nozione errata e degradata sulla natura del sé interiore dell’uomo. Da sempre è stato immenso il conflitto fra ortodossia religiosa e misticismo. Le religioni ortodosse suggeriscono di dimenticare il sé interiore, di obbedire alle leggi, eseguire i rituali, mantenersi nell’ambito delle regole sociali tradizionali. I mistici insistono che la conoscenza di sé è la strada verso la liberazione. “Vai dentro”, ci dicono.

‘Più vai dentro e più ti espandi. Il regno di Dio è dentro di te. L’eternità esiste in ogni granello di sabbia’.

Per la prima volta nella storia dell’umanità la scienza e la religione sono compagni nell’avventura della scoperta cosmica.

Il misticismo e la fisica fanno causa comune. La ricerca sul cervello sta confermando le più imprevedibili visioni mistiche.

La ricerca scientifica e l’esperienza mistica sostengono entrambe l’idea che ciascun essere umano è un microcosmo nel macrocosmo.

La mente è un ologramma che registra la sinfonia complessiva degli eventi vibratori del cosmo.

Karl Pribram, Itzhak Bentov e altri stanno scoprendo che la mente è una rete neutrale che codifica in modo olografico l’intera informazione dell’universo. Una stella esplode e la mente trema.

Allo stesso modo ciascuna cellula nel corpo codifica tutte le informazioni necessarie per riprodurre l’intero corpo, così ciascuna mente riassume tutti gli eventi cosmici.

Quanto definiamo come esperienza paranormale potrebbe essere soltanto l’immergersi nelle dimensioni senza tempo che compongono la struttura olografica delle nostre menti. La scienza e il misticismo propongono la natura onnipresente del sé dell’uomo.

La mente non conosce barriere. Platone diceva: “Il tempo è l’immagine che si muove dell’eternità”. Accadimenti vibratori, ‘eventi eterni’ della dimensione atomica e astronomica risuonano nelle nostre menti vincolate al tempo.

Il corpo è un museo vivente di storia naturale in cui l’intero dramma dell’evoluzione è concentrato.

Studi sullo sviluppo del feto mostrano che dal concepimento alla nascita il bambino passa attraverso tutti gli stadi dell’evoluzione.

Nel cammino verso la nostra forma umana, passiamo attraverso tutta la gerarchia evolutiva: prima di avere i polmoni abbiamo branchie. Glen Doman dell’Institute for the Achievement of Human Potential ha mostrato con il suo lavoro con bambini il cui cervello era danneggiato, che se non strisciamo sulla pancia come serpenti o non arranchiamo a quattro zampe come cuccioli, i cosiddetti cervelli rettili e mammiferi non possono svilupparsi correttamente.

Il sé è il punto di incontro fra eternità e tempo, il cervello olografico del corpo evolutivo.

Ciascun sistema nervoso racconta la storia di Betlemme: l’informazione codificata del cosmo si incarna in ciascun corpo storico. L’essere umano è la porta verso quello che sta oltre.

Il sé non è soltanto prigioniero del mondo fenomenico, dello spazio e del tempo, di questo corpo: l’avventura dell’autoconoscenza ci porta verso confini sconosciuti.

Siamo all’inizio di una nuova era di scoperte. L’incontro fra scienza e misticismo aprirà nuove possibilità e libererà potenzialità che sono scarsamente immaginabili. Possiamo prevedere un po’ del futuro prendendo sul serio le storie degli straordinari poteri attribuiti agli antichi yogi e ai mistici di sempre.

Gli obiettivi dell’auto-esplorazione sono oltre la nostra più selvaggia immaginazione, ma il viaggio all’interno delle dimensioni cosmico-evolutive del sé non possono iniziare sin tanto che non osiamo andare al di là delle immagine del nostro essere impostoci dai genitori e delle figure autorevoli sociali e religiose. Il primo passo è andare attraverso la personalità, la corazza caratteriale creata dal ‘normale’ processo di sviluppo psicologico.

Oltre la soglia vigilata dalla ‘colpa’ e ‘vergogna’ (i guardiani della coscienza rappresentati dai Giganti i Genitori e le Autorità), nel lontano teatro dei confini della personalità scopriamo tanti ruoli proibiti, repressi: l’assassino, il playboy, la vittima, il santo-le molte facce di Eva e di Adamo. Solo quando attraverseremo questo teatro e la sua moltitudine di ruoli, potremo andare oltre la seconda soglia, dove il viaggio, nelle dimensioni cosmico-evolutive del sé, inizia. Questa avventura è senza fine.

Fonte:http://www.enciclopediaolistica.com

By | 2017-10-06T17:22:59+00:00 dicembre 21st, 2013|Scienza e spiritualità|0 Commenti

DNA umano “Internet biologico”

Nuove ricerche scientifiche in Russia,  spiegano fenomeni come la  chiaroveggenza, intuizione, guarigioni spontanee e guarigioni a distanza, auto-guarigioni… sperimentano anche  una medicina completamente nuova, nella quale il DNA possa essere ri-programmato con delle parole e frequenze, senza la necessità di prelevare e reintrodurre singoli geni.

In effetti solo il 10% del nostro DNA serve a produrre le proteine, ed è questo 10% che viene studiato dagli scienziati.
Il rimanente 90% viene considerato “junk DNA”, DNA spazzatura.
Tuttavia i ricercatori Russi, convinti che la natura non abbia creato questo 90% a caso, hanno esplorato questo 90% del DNA, assieme a linguisti e genetisti.

Il nostro DNA non sarebbe solo responsabile della struttura del nostro corpo, ma servirebbe anche come banca dati e per comunicare.
I linguisti russi hanno scoperto che il codice genetico (specialmente il 90% “inutile”) segue le stesse regole di tutte le lingue dell’uomo. A questo scopo,  hanno comparato le regole di sintassi (il modo di mettere insieme le parole per formare le frasi), semantica (lo studio del significato delle parole) e le regole base di grammatica.
Hanno scoperto che il nostro DNA segue un determinato schema grammaticale.
Quindi le lingue dell’uomo non si sono formate casualmente, ma sono insite nel DNA. Il biofisico e biologo molecolare Pjotr Garjajev ed i suoi colleghi hanno anche analizzato le qualità vibrazionali del DNA. In breve, sostengono che “i cromosomi vivi funzionano esattamente come un computer olografico che usa radiazioni laser di DNA endogeno.”

Gli studiosi sono stati in grado, per esempio, di proiettare determinate frequenze (suono), con una specie di raggio laser, sul DNA, modificando la frequenza di esso e, quindi, l’informazione genetica stessa.
Dato che la struttura base del DNA è uguale alla struttura della lingua, non è necessaria alcuna codifica del DNA. Si possono semplicemente usare parole e frasi della lingua umana! Anche questo è stato provato scientificamente. La sostanza del DNA (nel tessuto vivo, non in provetta) reagirà sempre a questi raggi modulati e, addirittura, alle onde radio, se vengono utilizzate le frequenze giuste. Questo spiega perché tecniche come: affermazioni, ipnosi e simili hanno un effetto così forte sugli uomini ed il loro corpo: per il nostro DNA reagire al linguaggio è perfettamente naturale.

Mentre i ricercatori occidentali prelévano singoli geni dalle eliche del DNA e li inseriscono altrove, i Russi hanno creato un mezzo per influenzare il metabolismo delle cellule, attraverso frequenze di luce e di onde radio, riparando i difetti genetici. Gli studiosi hanno addirittura catturato uno schema di informazioni di un DNA particolare e lo hanno trasmesso ad un altro, ri-programmando le cellule. In questo modo hanno trasformato, per esempio, embrioni di rana in embrioni di salamandra, semplicemente trasmettendo informazioni di DNA! Così le informazioni sono state trasmesse senza gli effetti collaterali che possono manifestarsi quando si prelevano, e re-inseriscono, dei singoli geni dal DNA.
Quindi è stato provato ciò che i maestri spirituali sanno già da tempo. Ovviamente la frequenza utilizzata deve essere quella giusta. Per questo motivo non tutti otteniamo lo stesso successo. Ogni individuo deve lavorare sul proprio processo e sviluppo interiore, per stabilire una comunicazione conscia con il DNA. 

I ricercatori Russi hanno anche scoperto che il nostro DNA può creare delle interferenze in un vuoto, producendo un “tunnel spaziale”!
Questi tunnel sono l’equivalente microscopico dei cosiddetti “ponti Einstein-Rosen”, in prossimità di buchi neri (lasciati da stelle estinte). Sono dei collegamenti tra aree completamente diverse, nell’universo, attraverso i quali si può trasmettere, al di fuori di spazio e tempo. Il DNA attrae questi pezzi d’informazione e li trasmette alla nostra coscienza.
Questo processo di iper-comunicazione (telepatia, channeling) è più efficace in uno stato di rilassamento. Stress, preoccupazione, o un cervello troppo attivo, rendono inefficace l’iper-comunicazione oppure le informazioni trasmesse saranno completamente distorte ed inutili.

Un esempio di iper-comunicazione lo troviamo, per esempio, nel mondo degli insetti. Quando la regina di un formicaio viene separata dalla sua colonia, le formiche lavoratrici continuano il loro lavoro secondo un piano preciso. Ma se la regina rimane uccisa, tutte finiscono di lavorare; nessuna formica sa più cosa fare. Sembra che la regina trasmetta i suoi “piani di costruzione” anche se è lontana, attraverso la coscienza di gruppo dei suoi sudditi. L’importante è che sia viva.

Negli uomini, spesso, si ha un fenomeno di iper-comunicazione quando, improvvisamente, si trova l’accesso a informazioni al di fuori della propria conoscenza.
Questa iper-comunicazione viene vissuta come ispirazione, intuizione o trance. Il compositore Giuseppe Tartini, per esempio, una notte sognò il diavolo, seduto accanto il suo letto, che suonava il violino. La mattina successiva Tartini fu in grado di ricordarsi esattamente lo spartito e scriverlo: ne risultò la sonata “Il trillo del diavolo”.
Un infermiere 42enne per molti anni sognò una situazione nella quale era collegato a una specie di enciclopedia sotto forma di CD-Rom. In quei sogni gli venivano trasmesse delle conoscenze di ogni genere e la mattina seguente era in grado di ricordare tutto. Gli arrivò un flusso enorme di informazioni e sognava, per lo più, dettagli tecnici che erano al di fuori della sua conoscenza. Quando vi sono questi casi di iper-comunicazione, si possono osservare dei fenomeni “sovrannaturali” nel DNA.

Gli scienziati Russi hanno irradiato diversi campioni di DNA con dei raggi laser e su uno schermo si è formata una tipica trama di onde che, una volta rimosso il campione, rimaneva sullo schermo. Allo stesso modo si suppone che l’energia, al di fuori dello spazio e del tempo, continui a passare attraverso i tunnel spaziali attivati , anche dopo la rimozione del DNA. Gli effetti collaterali più frequenti nell’iper-comunicazione sono dei campi magnetici vicini alle persone coinvolte. Gli apparecchi elettronici possono subire delle interferenze e smettere di funzionare per ore. Quando il campo elettromagnetico si dissolve, l’apparecchio ricomincia a funzionare normalmente.

Gli uomini sarebbero stati, come gli animali, collegati alla coscienza di gruppo, e quindi avrebbero agito come gruppo. Per sviluppare e vivere la propria individualità, tuttavia, avrebbero abbandonato e dimenticato quasi completamente l’iper- comunicazione.
Ora che la nostra coscienza individuale è abbastanza stabile, possiamo creare una nuova forma di coscienza di gruppo. Così come usiamo Internet, il nostro DNA è in grado di immettere dati nella rete, scaricare informazioni e stabilire un contatto con altre persone connesse.
In questo modo si potrebbero spiegare i fenomeni quali telepatia o guarigioni a distanza.
Senza un’individualità distinta la coscienza collettiva non può essere usata per un periodo prolungato, altrimenti si ritornerebbe a uno stato primitivo di istinti primordiali. L’iper-comunicazione, nel nuovo millennio, significa una cosa ben diversa. I ricercatori pensano che, se gli uomini con piena individualità formassero una coscienza collettiva, avrebbero la capacità di creare, cambiare e plasmare le cose sulla terra, come fossero Dio! E l’umanità si sta avvicinando a questo nuovo tipo di coscienza collettiva.
Il tempo atmosferico è piuttosto difficile da influenzare, da un solo individuo, ma l’impresa potrebbe riuscire alla coscienza di gruppo (niente di nuovo per alcune tribù indigene). Il tempo viene fortemente influenzato dalla frequenza risonante della terra (frequenza di Schumann). Ma queste stesse frequenze vengono prodotte anche nel nostro cervello e, quando molte persone si sincronizzano su di esse o quando alcuni individui (per es. dei . maestri spirituali) concentrano i loro pensieri come un laser, non sorprende affatto che possano influenzare il tempo. Una civiltà moderna che sviluppa questo tipo di coscienza non avrebbe più problemi, né d’inquinamento ambientale, né di risorse energetiche; usando il potere della coscienza collettiva potrebbe controllare, automaticamente ed in modo naturale, l’energia del pianeta.
Se un numero abbastanza elevato di individui si unisse con uno scopo più elevato, come la meditazione per la pace, si dissolverebbe anche la violenza.
Il DNA sembra essere anche un superconduttore organico, in grado di lavorare ad una temperatura corporea normale. I conduttori artificiali, invece, richiedono per il loro funzionamento delle temperature estremamente basse (tra -200 e -140°C). Inoltre, tutti i superconduttori possono immagazzinare luce, quindi informazioni. Anche questo è dimostrato che il DNA è in grado di farlo.
Vi è un altro fenomeno legato al DNA ed ai tunnel spaziali. Normalmente questi minuscoli tunnel sono altamente instabili e durano soltanto una frazione di secondo. In certe condizioni, però, si possono creare dei piccoli tunnel che formano poi distinte zone di vuoto in cui, per esempio, la gravità si può trasformare in elettricità. Queste zone di vuoto sono sfere auto-radianti di gas ionizzato che contengono considerevoli quantità di energia. In alcune regioni della Russia queste sfere appaiono molto spesso. A seguito della conseguente confusione, i Russi iniziarono grandi programmi di ricerca che hanno portato alla fine ad alcune delle scoperte sopra menzionate.

Hanno scoperto, nelle regioni dove i vuoti appaiono più spesso, che a volte volano come sfere di luce dalla terra verso il cielo, e che queste sfere possono essere guidate dal pensiero. Uno ha scoperto che i vuoti emettono onde a bassa frequenza, come quelle prodotte nel nostro cervello e, a causa di questa similarità di onde, essi sono in grado di reagire ai nostri pensieri. Correre in modo eccitato contro uno che sta a livello terra potrebbe non essere una idea brillante, poiché quelle sfere di luce possono contenere energie immense e sono in grado di mutare i nostri geni.

Anche molti insegnanti spirituali producono tali visibili sfere o colonne di luce, durante profonde meditazioni o lavoro con l’energia. Apparentemente, questo dipende anche da un qualche ordine interiore e dalla qualità e provenienza dei vuoti. Vi sono insegnanti spirituali (il giovane Inglese Ananda, per esempio) con i quali nulla viene notato in un primo momento ma, quando si cerca di scattare una fotografia, mentre siedono e parlano o meditano in iper-comunicazione, si ottiene solo l’immagine di una nuvola bianca su una sedia. In alcuni progetti di guarigione della Terra anche questi effetti di luce appaiono nelle foto.

Fenomeni che hanno a che fare con le forze di gravità e di anti-gravità,  con energie al di fuori della nostra struttura di tempo e spazio.
Generazioni precedenti che entrarono in contatto con queste esperienze di iper-comunicazione e zone di vuoto visibili, erano convinte che un angelo fosse apparso loro. E noi non possiamo essere troppo sicuri a quale forma di consapevolezza possiamo accedere quando usiamo la iper-comunicazione.

tratto dal libro “L’intelligenza in Rete nascosta nel DNA” di Von Grazyna Fosar e Franz Bludorf, (edito in Italia da Macroedizioni)

By | 2017-10-06T17:22:59+00:00 ottobre 27th, 2013|Scienza e spiritualità|0 Commenti

Cuore Sacro

Lo spazio sacro del cuore, chiamato a volte la camera segreta del cuore, è una dimensione senza tempo della coscienza in cui tutte le cose sono possibili, qui e ora.
Nei testi antichi e nelle tradizioni orali di tutto il mondo si trovano riferimenti a un luogo segreto o speciale all’interno del cuore.

Una breve citazione dei versi della Chandogya Upanishad dice: “Vasto come questo spazio esterno è il minuscolo spazio dentro al nostro cuore: in esso si trovano il cielo e la terra, il fuoco e l’aria, il sole e la luna, la luce che illumina e le costellazioni, qualunque cosa quaggiù vi appartenga e tutto ciò che non vi appartiene, tutto questo è raccolto in quel minuscolo spazio dentro al vostro cuore”.

Un altro riferimento è costituito dal libro collegato alla Torah detto “La camera segreta del cuore”.
E forse la scienza sta incominciando ad affrontare cautamente proprio questa comprensione. Un gruppo di ricerca, l’Institute of HeartMath (N.d.T.: Istituto di matematica del cuore) di Boulder Creek, in California, collegato all’Università di Stanford, ha scoperto alcuni nuovi dati molto interessanti. Queste informazioni potrebbero essere utili ad alcuni di voi che stanno cercando di comprendere il cuore. Non è un’impresa facile, ma quando la mente collabora, il cuore risponde.
C’è sempre stato questo paradosso: quando viene concepito un bambino, il cuore umano inizia a battere prima che il cervello sia formato. Ciò ha portato i medici a chiedersi da dove provenga l’intelligenza necessaria ad avviare e regolare il battito cardiaco.

Con sorpresa del mondo medico, gli scienziati dell’HeartMath hanno scoperto che il cuore ha il proprio cervello – sì, un autentico cervello con vere e proprie cellule cerebrali. È molto piccolo, ha soltanto all’incirca quarantamila cellule, ma è un cervello e ovviamente è tutto ciò di cui il cuore ha bisogno. Questa è stata una scoperta di enorme importanza e conferma la veridicità delle affermazioni di coloro che per secoli hanno parlato o scritto sull’intelligenza del cuore.

Gli scienziati dell’HeartMath hanno fatto una scoperta forse ancora più grande riguardo al cuore. Hanno dimostrato che il cuore umano genera il campo energetico più ampio e potente di tutti quelli generati da qualsiasi altro organo del corpo, compreso il cervello all’interno del cranio. Hanno scoperto che questo campo elettromagnetico ha un diametro che si estende dai due metri e mezzo ai tre metri, con l’asse centrato nel cuore. La sua forma ricorda quella acciambellata di un toro, forma spesso considerata la più unica e primaria dell’universo.

Per chi ha studiato entrambi i volumi de L’antico segreto del Fiore della Vita   queste informazioni sul campo toroidale del cuore suoneranno molto familiari. Nel Cubo di Metatron si possono trovare i cinque solidi platonici l’uno dentro l’altro, e ciascuno di essi contiene in sé una copia più piccola della forma originale – un cubo dentro un cubo, un ottaedro dentro un ottaedro e così via.
Qui è raffigurato un campo elettromagnetico toroidale che sorge dal cuore, con un campo toroidale più piccolo al suo interno, ed entrambi sono centrati sullo stesso asse, proprio come i cinque solidi platonici nel Cubo di Metatron.

Il cuore genera il più ampio campo elettromagnetico del corpo
I campi elettromagnetici generati dal cuore permeano ogni cellula e possono agire come un segnale sincronizzatore per il corpo in maniera analoga all’informazione portata dalle onde radio. L’evidenza sperimentale dimostra che questa energia non solo è trasmessa internamente al cervello ma è anche recepibile da altri che si trovino nel suo raggio di comunicazione. Il cuore genera il più ampio campo elettromagnetico del corpo.Il campo elettrico come viene misurato dell’elettrocardiogramma(ECG) è all’incirca 60 volte più grande in ampiezza di quello generato dalle onde cerebrali registrate da un elettroencefalogramma (EEG). La componente magnetica del campo del cuore, che è all’incirca 5000 volte più potente di quella prodotta dal cervello, non è impedita dai tessuti e può essere misurata a diversi piedi di distanza dal corpo con uno Strumento a Superconduzione di Interferenze Quantiche (SQUID) basato su magnetometri.

E’ stato anche rilevato che le chiare modalità ritmiche nella variabilità della cadenza del battito cardiaco sono distintamente alterate dall’esperienza di differenti emozioni. Questi cambiamenti nelle onde elettromagnetiche, nella pressione sanguigna e in quella sonora, prodotti dall’attività del ritmo cardiaco sono percepite da ogni cellula del corpo a ulteriore supporto del ruolo del cuore quale globale e interno segnale di sincronizzazione.

Drunvalo Melkesidek

[Fonte: Applications of Bioelectromagnetic Medicine (Applicazioni cliniche di Medicina Bioelettromacgnetica). P.J. Rosch e M.S. Markov, New York 2004 – Istitute of HeartMath® – www.heartmath.org]

By | 2017-10-06T17:22:59+00:00 ottobre 17th, 2013|Scienza e spiritualità|0 Commenti

La Via del Cuore tra scienza e spiritualità

Il campo elettrico del cuore, che viene misurato dall’elettrocardiogramma (EGC) è all’incirca 60 volte più grande in ampiezza di quello generato dalle onde cerebrali, dei due cervelli nella testa, registrate da un elettroencefalogramma (EEG).

La componente magnetica del campo del cuore, è all’incirca 5000 volte più potente di quella prodotta dal cervello, non è impedita dai tessuti e può essere misurata anche a distanza dal corpo con uno Strumento a Superconduzione di Interferenze Quantiche (SQUID), basato su magnetometri.

Questo Campo ElettroMagnetico del cuore e’ SEMPRE (ogni secondo della vita dell’essere) colloquiante con il Campo ElettroMagnetico dell’Uni-Verso e scambia quindi InFormAzioni con Lui.

Quando viene concepito un bambino, il cuore umano inizia a battere prima che il cervello si sia formato e cio’ sembra un «paradosso», ma non e’ cosi perche’ il cuore ha un piccolo e proprio cervello formato da circa 40.000 cellule nervose, e da esso viene emanato il piu’ ampio CEM (Campo ElettroMagnetico) del corpo.

La dimensione del CEM Toroidale varia da un minimo di 2,5 ed un massimo di 3 mt., con asse verticale centrato nel cuore. La sua forma Toroidale, è la forma spesso considerata la più unica e primaria dell’Uni-Verso. Questo campo Toroidale contiene un suo doppio (come una matriosca), più piccolo e sullo stesso asse verticale, questo perché esso e’ “duale” come le energie della ManifestAzione, le forze E+ ed E- ovvero Ynn e Yang, e con esse interagisce ad ogni istante.

Questo CEM, generato dai cromosomi contenuti nelle cellule nervose di questo piccolo cervello del cuore, permea ogni cellula dell’organismo e puo’ agire come un segnale sincronizzatore per tutto il corpo in maniera analoga all’In-Form-Azione portata dalle onde a radiofrequenza delle Radiotrasmittenti, TV ecc.

Ormai e’ stato sperimentato e dimostrato che questa energia (CEM Toroidale) non solo è trasmessa internamente al cervello di sopra nella testa a e di sotto a quello enterico nell’intestino, ma è anche recepibile da altri soggetti che si trovino nel suo raggio di azione-comunicazione che e’ di massimo 3 mt., di diametro.

Ogni organo del corpo emette un proprio CEM di intensita’ e frequenza diversa a seconda del tipo di organo ma tutti questi CEM sono sincronizzati dal campo del Cuore. L’insieme di questi campi (CEM) si chiama AURA ed essa forma una specie di “uovo” attorno all’organismo degli esseri viventi.

E’ stato anche rilevato che le chiare modalità ritmiche nella variabilità della cadenza del battito cardiaco sono distintamente alterate-modificate dall’esperienza di differenti emozioni = emo-azioni = movimento del sangue).

Questi cambiamenti derivanti dalle emozioni, nelle onde elettromagnetiche, fanno variare la frequenza del battito, la pressione sanguigna e quella sonora prodotta dall’attività del ritmo cardiaco, sono anche percepiti da ogni cellula del corpo ad ulteriore supporto del ruolo del cuore quale globale e interno segnale di sincronizzazione fisiologica di ogni organo e sistema con i ritmi del cuore.

………………………………………….

Immagine del Cuore Unificato simbolo canalizzato da Darshana degli Elohim e ispirante EOS-Energia Olografica Sistemica®, energia bio-cosmica che lavora sulla fioritura del cuore.

………………

Il Cuore riceve “impulsi-info” e ne comunica alla Banca Dati Universale; esso e’ il punto di collegamento fra l’Essere e l’UniVerso; ma esso e’ in continua comunicazione (scambio di info) anche con tutti gli altri esseri viventi del Piano-Eta, esso e’ in continua comunicazione con la ghiandola Pineale all’interno del cervello antico del Cranio.

Alla morte-trapasso, questo Campo del cuore si ritira piano piano fino a scomparire (in circa un’ora, cioe’ quanto dura la funzionalita’ della ghiandola Pineale) e permette lo scambio totale delle informazioni finali dell’essere stesso con tutti i suoi Elettroni, Atomi, che lo compongono e che andranno a fare parte di altre forme (sostanze, corpi ecc.).

Questa è stata una scoperta sconvolgente e di enorme importanza; essa comunque conferma anche la veridicità delle affermazioni di coloro che fin dai secoli passati (gli iniziati alla Medicina naturale), hanno parlato o scritto sull’intelligenza e percezione del cuore.

Fonte: Applications of Bioelectromagnetic Medicine (Applicazioni cliniche di Medicina Elettromagnetica), PJ. Rosch e M.S. Markov, New York 200-t – Istitute of HeartMath® – www.heartmath.org 

By | 2017-10-06T17:22:59+00:00 ottobre 1st, 2013|Scienza e spiritualità|0 Commenti

Scopri anche

EOS Galaxy Radio